Prestiti per Pensionati INPS Migliori e Veloci

La comodità è sicuramente il maggior vantaggio della cessione del quinto pensionati con Giustoprestito: eviti le code agli sportelli INPS e tutta la burocrazia! Puoi inoltre usufruire delle convenzioni con tassi agevolati. COMPILA la tua richiesta per il preventivo Gratis e Senza obblighi né vincoli

Compila il form adesso per un preventivo senza impegno

  • Anche per cattivi pagatori e protestati

  • Preventivo gratis e personalizzato

  • Consulenza professionale e gratuita

  • Invio in giornata

Leggi l'informativa sulla privacy
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679) ai fini della informativa sulla privacy.

Autorizzo al trattamento dei dati per fini commerciali

Non si erogano prestiti e/o finanziamenti ad autonomi. La concessione del finanziamento è soggetta ad approvazione dell’Istituto Erogante.

I prestiti per pensionati: caratteristiche essenziali

Ho un finanziamento in corso, lo posso rinnovare anche se sono pensionato? Ho un assegno sociale (o la minima o l’invalidità), è possibile ottenere una cessione? Come fare un piccolo prestito veloce? Le risposte a queste domande, approfondimenti e le norme di legge in 12 facili punti informativi.

Nella breve guida di questa pagina troverai anche tutto su come richiedere prestiti personali con preventivo on line, varie simulazioni dell’operazione anche sulla rinegoziazione e l’elenco completo di tutte le sedi di Milano e della Lombardia degli uffici dell’Istituto italiano di Previdenza Sociale.

Sommario:

  1. Prestiti pensionati INPS tasso di interesse
  2. Prestiti pensionati INPDAP
  3. Prestiti pensionati INPS invalidità
  4. Simulazione prestito pensionati
  5. Prestiti a pensionati con cessione del quinto in corso
  6. Preventivo online cessione del quinto pensionati
  7. Cos’è la cessione del quinto per pensionati
  8. Come funziona la cessione del V° pensionati
  9. Documenti per finanziamenti a pensionati
  10. Legislazione cessione del quinto pensionati
  11. Prestito pensionati INPS: le sedi territoriali dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale
  12. Consigli finali

Prestiti pensionati INPS tasso di interesse

I tassi di intesse Tan e Taeg sulla cessione del quinto per i pensionati vengono monitorati trimestralmente (ogni 3 mesi) dal Ministero dell’Economia e rilevati dalla Banca d’Italia.

Sul messaggio ufficiale del MEF gli aggiornamenti considerano i finanziamenti fino a e sopra i 15.000€ indicando il tasso medio registrato nei 3 mesi precedenti e il tasso soglia di usura.
Da queste 2 percentuali viene stabilito il Taeg per le due classi di importo diversificato per classi di età del richiedente: fino a 59 anni, dai 60 ai 64, 65-69, 70-74 e 75-79 anni.

I tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati sono determinati ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge 7 marzo 1996, n. 108 che dà disposizioni anche per quanto riguarda i tassi di usura (decreto legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito con modificazioni dalla legge 12 luglio 2011, n. 106).

Prestiti pensionati INPDAP

Le tabelle Inpdap sono delle tavole finanziarie che servono per calcolare tutti i dati del prestito pensionati in base alla tipologia, all’età anagrafica del beneficiario e all’importo netto (tasse escluse) del cedolino. Si applicano a piccoli prestiti e a quelli diretti.

Da gennaio 2012 l’inpdap è confluito nell’inps, quindi oggi quando si parla di questo vecchio ente pensionistico ci si riferisce a tutti i lavoratori pubblici.

Nella tabelle per pensionati inpdap il tasso di differimento sono gli interessi di pre ammortamento, cioè quelli applicati dal periodo dall’erogazione al rimborso della prima rata. Il valore del tasso di preammortamento indicato è 45 giorni di calendario (non lavorativi o festivi).

Il premio assicurativo obbligatorio era indicato dall’aliquota del fondo rischi ed era calcolato in base alla durata complessiva della cessione (annuale, biennale, triennale, quadriennale, quinquennale o decennale), all’età del beneficiario e alla scadenza dell’operazione.

La tabella inpdap debiti residui veniva utilizzata per il calcolo della somma ancora dovuta prima della scadenze (ante termine). Nella pratica si moltiplica l’importo mensile per i coefficienti indicati relativi alle rate residue. La cifra ottenuta va poi arrotondata tenendo conto solo delle 2 ultime 2 cifre decimali.

Prestiti pensionati INPS invalidità

La cessione del quinto è richiesta dai pensionati INPS o ex Inpdap senza alcuna limitazione.

Esistono però alcuni tipi di pensione che non sono utili per ottenere un finanziamento. L’elenco completo che segue ha come fonte le pagine dell’istituto previdenziale pubblico:

  • Assegni e pensioni sociali
  • Pensione minima
  • Pensione Sociale
  • Pensioni di cittadinanza definite nell’allegato 3 al regolamento ISEE, di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, e intese come “Il beneficio assume la denominazione di Pensione di cittadinanza se il nucleo familiare è composto esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni. Può essere concesso anche nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore a 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone di età inferiore, in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, come definite ai fini ISEE”
  • Reddito di cittadinanza
  • Invalidità civili
  • Assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità (accompagnamento)
  • Assegni di sostegno al reddito di lavoratori dipendenti
  • Assegni al nucleo familiare
  • Pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione
  • Prestazioni di esodo ex art. 4, commi 1-7 ter, legge 28 giugno 2012, n. 92 (Esodati)
  • APE Sociale cioè di Anticipo pensionistico sociale come definito dall’articolo 1, commi da 179 a 186, della legge di bilancio 2017

Simulazione prestito pensionati

La rata massima di un prestito per pensionati è calcolata sul quinto, cioè sul 20%, della somma netta percepita ogni mese. Per esempio con un’entrata netta di 3000€ la rata massima potrebbe essere al massimo di €600. In base alla somma totale richiesta e alla durata complessiva la mensilità può anche essere più bassa, in questo caso sarebbero perfettamente ammissibile delle quote di €550 o addirittura di €400.

Per quanto riguarda le pensioni più basse, è da tener presente che il netto percepito mensilmente, cioè dopo la decurtazione della rata, non deve essere minore della soglia di povertà stabilità per l’anno in corso. Per esempio su una pensione di €900 euro la rata massima non dovrà essere di €180 perché il pensionato rimarrebbe con soli €720, cifra che al di sotto della soglia di povertà. In questi casi il calcolo della quota mensile viene effettuato con un semplice calcolo:

(Pensione mensile – Rata Cessione del Quinto) > Soglia di povertà dell’anno in corso

Il quinto massimo viene definito quota di cedibilità e viene stabilito dall’INPS per ogni richiedente tenendo conto anche di criteri come la composizione del nucleo familiare, dell’età e della zona di residenza.

Lasciare in mano al pensionato, anche se sottoscrittore della CQS, una minima somma per la sussistenza è lo scopo della soglia di povertà. Tutti gli apporti statali che non siano di anzianità o di vecchiaia servono per garantire una sopravvivenza dignitosa. Per questi motivi la pensione di cittadinanza (reddito di cittadinanza) o l’accompagnamento o l’assegno sociale non vengono presi in considerazione come entrate nelle richieste del prestito personale.

Prestiti a pensionati con cessione del quinto in corso

È possibile rinegoziare un prestito in corso anche se non è giunto a scadenza, in pratica si chiude la cessione precedente e se ne accende una nuova. Questa operazione è anche detta prestito di liquidità perché permette di ottenere una somma aggiuntiva immediatamente disponibile in tempi brevi e serve anche per ottenere migliori condizioni contrattuali come per esempio tassi di interesse più favorevoli o un allungamento della durata complessiva. In altre parole il rifinanziamento serve per aumentare il prestito in corso.

Molto spesso questa operazione finanziaria è fatta in caso di spese mediche impreviste sia di piccola che di elevata entità. La somma viene resa subito disponibile sul proprio conto corrente in modo che possa essere utilizzata in piena libertà, senza alcuna giustificazione e senza dover presentare alcun preventivo.

Di norma per poter richiedere un preventivo per un nuovo V° pensionati devono essere trascorsi i due quinti della durata totale della CQP, ma se questa è di meno di 5 anni (60 mesi) un nuovo prestito personale potrà essere ottenuto anche se si è pagata solo una rata. La tabella schematica per il rinnovo di finanziamenti da 24 a 120 mesi indica chiaramente quanto tempo deve essere trascorso per ottenere un’ulteriore somma di denaro.

Preventivo online cessione del quinto pensionati

La richiesta della cessione per pensionati si può fare anche online: la puoi inviare compilando tutti i campi di questo form di contatto e in breve tempo verrai richiamato da Giustoprestito. Se preferisci puoi telefonarci: Tel. 329.84.06.022.
L’agenzia è attiva su tutto il territorio lombardo, a Milano e nelle province di Como, Lecco, Monza Brianza, Varese, Bergamo, Brescia, Sondrio, Pavia, Lodi, Mantova e Cremona: potrai avere la somma da te richiesta senza spostarti da casa, evitando snervanti code all’INPS.

La richiesta online è sicuramente molto comoda perché la puoi inviare quando hai un po’ di tempo libero, non importa se è domenica, una festività oppure se sia giorno o notte o dove ti trovi. Ti basta avere un computer, uno smartphone, un iphone, un tablet e una connessione a internet. In questo modo la tua privacy è completamente al sicuro e la richiesta è facile e discreta.

La cessione del quinto della pensione non è finalizzata, cioè hai la piena libertà di decidere come spendere i tuoi soldi una volta accreditati sul tuo conto correte. Il pagamento della rata avviene direttamente sul cedolino: in questo modo eviti di dimenticarti e di non essere segnalato (cattivo pagatore – Crif Eurisc).

Potrai inoltre rinnovare senza alcun problema e ottenere liquidità aggiuntiva perché l’ente pensionistico stabilisce un tetto massimo della rata.

Richiedi adesso un preventivo online gratuito e senza impegno!

Richiedi preventivo

Cos’è la cessione del quinto per pensionati

È uno dei tipi di migliori prestiti personali concesso ai titolari della pensione INPS o ex INPDAP, può avere una durata dai 2 ai 10 anni e il rimborso mensile viene effettuato direttamente dal cedolino evitando in questo modo ogni dimenticanza con possibile conseguente segnalazione al Crif Eurisc come cattivo pagatore.

A differenza del credito al consumo come per esempio i finanziamenti sugli elettrodomestici (frigorifero, lavatrice, asciugatrice, televisore o lavastoviglie) la cessione del quinto pensionati è senza giustificazione cioè il richiedente non deve dare nessuna motivazione sul suo bisogno di liquidità né tanto meno deve dare alcuna spiegazione sul modo il denaro verrà speso.
Il quinto pensionati è un tipo di finanziamento senza garante cioè non è necessario che nessuno garantisca il saldo della rata nel caso il beneficiario non sia in condizione di farlo

La cessione del quinto pensionati è obbligatoriamente coperta da polizza assicurativa rischio vita e godono di convezioni cioè di tassi di interesse TAN e TEAG agevolati e più bassi.

Come funziona la cessione del V° pensionati

La cessione è un’ottima soluzione per i pensionati per avere piccoli prestiti personali a partire da 2000€.

I prestiti INPS vengono erogati a pensionati fino ad 86 anni (età massima) non compiuti (85 anni compiuti) alla scadenza del contratto, per esempio un 80enne potrebbe avere un prestito di 5 anni, oppure un 65enne potrebbe avere un prestito decennale e rifinanziarlo 6 anni dopo con altro della stessa durata. Rifinanziare un prestito personale significa chiudere quello in corso e averne uno nuovo spesso a condizioni  migliori che mette a disposizione una liquidità aggiuntiva. La possibilità del rinnovo del finanziamento può essere molto utile in caso sopraggiungano spese impreviste, anche mediche.

Documenti per finanziamenti a pensionati

La documentazione da presentare in agenzia per richiedere un prestito è estremamente semplice: i documenti da presentare sono solo 3:

  • Carta Identità in corso di validità
  • Codice Fiscale o Tessera Sanitaria
  • Fotocopia del Cedolino della Pensione

Giustoprestito si occupa di tutta la lavorazione della tua pratica, non ti dovrai preoccupare di code agli sportelli o della burocrazia o delle scartoffie, ma avrai sempre a tua disposizione un unico referente a cui rivolgerti per eventuali domande.

Legislazione cessione del quinto pensionati

Solo con la legge n° 80 del 14/05/2005 è stata introdotta la possibilità di avere un finanziamento sulla pensione insieme al prolungamento, portato fino a 10 anni, della cqs.
La Risoluzione n° 91 del 31/05/2007 spiega tutti i requisiti personali e le modalità del prestito, come per esempio i tipi di pensioni ammesse, la quota di cedibilità, i tassi d’interesse applicati (agevolati per pensioni INPS), la decorrenza e il rinnovo.

Prestito pensionati INPS: le sedi territoriali dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale

Per completare al meglio le informazioni sui finanziamenti ai pensionati di seguito troverete l’elenco di tutte le sedi della Lombardia dell’ I.N.P.S. L’istituto è organizzato in modo che ogni sede si occupi dei lavoratori di una zona circoscritta, molto spesso è quella più vicina alla vostra residenza.

Questa lista ha un semplice scopo informativo, con Giustoprestito non dovrete fare lunghe code perché saremo direttamente noi che ci occuperemo di tutta la burocrazia della pratica, sfruttando al meglio anche le convenzioni in essere che garantiscono anche tassi di interessi (Tan e Taeg) più bassi. Clicca qui se vuoi altre informazioni o risposte ad altre domande

Milano

Direzione Regionale della Lombardia – Via M. Gonzaga 6 – 20123

Como

Direzione Provinciale Como – via Pessina 8 – 22100

Lecco

Direzione Provinciale Lecco – Corso Carlo Alberto 39 – 23900

Varese

Direzione Provinciale Varese – via Alessandro Volta 5 – 21100

Bergamo

Direzione Provinciale Bergamo – via Vittorio Emanuele II 5 – 24121

Monza e Brianza

Direzione Provinciale Monza – via Morandi angolo via Correggio – 20900

Brescia

Direzione Provinciale Brescia – via Benedetto Croce 32 – 25123

Lodi

Direzione Provinciale Lodi – via Besana 4 – 26900

Pavia

Direzione Provinciale Pavia – via Cesare Battisti 23 / 25 – 27100

Mantova

Direzione Provinciale Mantova – via Fiume 5 – 46100

Cremona

Direzione Provinciale Cremona – Piazza Luigi Cadorna 17 – 26100

Sondrio

Direzione Provinciale Sondrio – via XXV Aprile 5 – 23100

Consigli finali

I prestiti per pensionati sono concessi dagli istituti previdenziali pubblici a titolari di cedolino di età inferiore agli 86 anni, possono avere una durata che varia dai 2 ai 10 anni, hanno un interesse agevolato grazie alle convenzioni con l’INPS (sia TAN che TEAG), la richiesta potrà essere inoltrata anche con preventivo on line e, in caso di necessità, possono essere rinnovati (rinegoziazione del finanziamento).
È importante sapere che la pensione di cittadinanza, l’assegno sociale e l’invalidità civile o l’accompagnamento non sono validi per la cessione del quinto.

Richiedi preventivo

Richiedi subito un preventivo online!

La consulenza e il preventivo sono gratuiti e senza impegno
Richiedi preventivo

Le recensioni e le opinioni dei nostri clienti

Dopo 25 anni ho dovuto cambiare auto, ma purtroppo non avevo tutti i fondi disponibili, ma non potevo rimanere a piedi perché devo accompagnare i miei nipotini i scuola. Ho mandato la richiesta per un preventivo online, sono stato ricontattato il giorno stesso e il mio referente Giustoprestito mi ha seguito fino a quando mi sono arrivati i soldi sul conto corrente. Sono contento di non aver dovuto andare io a fare la fila negli uffici.

Sig. Giorgio, Milano (Mi), pensionato INPS

Ho dovuto ristrutturare casa e rifare le tubature del bagno. Non avevo a disposizione tutti i soldi e non volevo chiederli ai miei figli. Ho contattato Giustoprestito e mi hanno seguito per tutta la trafila, mi sono sentita molto sicura anche perché tutte le risposte alle mie domande sono state sempre precise e cortesi. L’unico problema è stato che per una settimana ho avuto i muratori in casa.

Sig.ra Maria Carmela, Meda (Mb), pensionata INPS

Avevo fatto un prestito 4 anni fa, ma come sempre i soldi non bastano mai e ho deciso di rinnovarlo prima della scadenza. Non ho avuto difficoltà: non mi sono stati chiesti i motivi della mia decisione, né come avrei speso i soldi e nemmeno ho dovuto mandare preventivi per i miei futuri acquisti. Il pagamento delle rate è molto comodo perché è direttamente sulla pensione e non come le cambiali che bisogna ricordarsi di pagare.

Sig.ra Edvige, Seriate (Bs), pensionata INPDAP

Mia moglie e io abbiamo sempre sognato di andare in crociera soprattutto da quando mio figlio mi ha fatto vedere le foto. Per un motivo o per l’altro non ci siamo mai riusciti, ma ci siamo decisi per il nostro 60° anniversario di matrimonio. Mi è piaciuto molto il fatto che ho chiesto e ottenuto una cifra non vertiginosa senza problemi e in pochissimo tempo.

Sig. Benito, Corsico (Mi), pensionato INPDAP

Richiedi adesso un preventivo online gratuito e senza impegno!

Richiedi preventivo